Vittorio lo conosco dai tempi dell’università. Era l’amico di M. Sensibile, gentile, con gli occhi azzurri e l’accento siciliano. Mi aveva pure fatto presente che ero cornuta. Lo incontrai per…